was successfully added to your cart.

Carrello

Category

news

CAI: INSEDIATO IL VICE PRESIDENTE

Vincenzo Starita, nominato Vice Presidente della Commissione per le Adozioni Internazionali con decreto del Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia del 20 ottobre 2020, ha preso formalmente possesso dell’ufficio lo scorso 21 ottobre.
Magistrato dal 1995, Starta fino al 2016 è stato in servizio presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno e successivamente ha
assunto il ruolo di Direttore Generale del personale delle risorse e per l’attuazione dei provvedimenti del giudice minorile al Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità (DGMC). Prima di assumere l’incarico è stato, a partire dal 2016, componente della Commissione per le Adozioni Internazionali in rappresentanza del Ministero della Giustizia.

Al nuovo Vice Presidente i migliori auguri di buon lavoro.

PILLOLE DI BENESSERE FAMILIARE

CIAI ha a cuore il benessere delle famiglie e le accompagna nella loro crescita affiancandole nei momenti particolari. Per questo motivo ha inaugurato un nuovo spazio sul sito: si chiama Pillole di Benessere Familiare  ed è realizzato grazie alla collaborazione del team di psicologi-psicoterapeuti di CIAI. In questo spazio,  con brevi video messaggi, viene offerto qualche stimolo di riflessione e qualche consiglio sulle tematiche che caratterizzano i rapporti genitori e figli, scandendo la crescita del nucleo familiare.

I primi contributi sono su un tema particolarmente sentito in questo momento, il ritorno a scuola dopo il lockdown.

Periodicamente vengono caricati nuovi nuovi video sulla pagina e nel canale Youtube di CIAI; i nuovi inserimenti vengono segnalati sulla pagina Facebook CIAI

ADOZIONI 2014-2018: UN QUESTIONARIO CAI

A partire dal 15 ottobre la CAI Commissione per le Adozioni Internazionali ha iniziato a contattare via mail tutte le famiglie che hanno concluso l’adozione tra il 1 gennaio 2014 e il 31 dicembre 2018 per invitarle a compilare un questionario, realizzato in collaborazione con l’Istituto degli Innocenti di Firenze. La compilazione avviene in modalità on line semplicemente cliccando un link che permette un collegamento diretto alla piattaforma su cui è pubblicato il testo.
Il questionario prevede domande relative al rapporto con i vari soggetti con i quali i genitori sono entrati in contatto durante il procedimento adottivo: i Tribunali per i minorenni, i servizi socio-sanitari territoriali, gli enti autorizzati, la stessa CAI e le eventuali associazioni familiari.

L’ascolto delle famiglie durante tutto il percorso adottivo è per CIAI molto importante: per questo  invitiamo caldamente le famiglie che saranno contattate dalla Commissione a rispondere prontamente al Questionario.

Riflettere insieme alle coppie sugli elementi di positività e criticità del percorso adottivo è sicuramente molto importante e rappresenta un passaggio fondamentale per la famiglia e l’ente che l’accompagna.

Un accompagnamento che è parte centrale della proposta adottiva di CIAI che, da più di 50 anni, affianca le coppie  PRIMA, DURANTE E DOPO l’adozione.

Per saperne di più su Questionario CAI CLICCA QUI 

 

SOSTENERE L’ADOZIONE: LA RICERCA

Il Tavolo Territoriale per l’Adozione, di cui CIAI fa parte, ha presentato lo scorso 14 ottobre a Milano la Ricerca sull’accompagnamento nel tempo delle famiglie adottive “Sostenere l’adozione”. La Ricerca -svolta all’interno del territorio della Diocesi di Milano- si è posta l’obiettivo di conoscere quali attività di supporto/accompagnamento vengono offerte e utilizzate dalle famiglie che hanno figli adottati.

Il Tavolo Territoriale sull’Adozione, promosso da Caritas Ambrosiana, nasce nel dicembre 2014 per costruire uno spazio di confronto con gli enti, le associazioni e le cooperative che da anni, nell’area metropolitana diocesana milanese, si occupano di adozione. Dal 2018 il Tavolo ha ritenuto prioritario lavorare sul tema del “post adozione” per comprendere come supportare al meglio le famiglie nel tempo, consapevole che l’adozione non finisce con l’arrivo in famiglia di un bambino o nei soli primi mesi di accoglienza.

Ringraziamo le famiglie CIAI che si sono rese disponibili a rispondere al Questionario, collaborando al buon esito della Ricerca.

Per scaricare il documento “Sostenere l’adozione” CLICCA QUI 

A QUANDO IL NUOVO GARANTE? APPELLO DEL GRUPPO CRC

Filomena Albano, Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (AGIA), ha concluso il suo incarico lunedì 12 ottobre e ha ripreso il suo ruolo organico come magistrato. La nomina di una nuova Autorità garante era stata già sollecitata anche dalle 100 associazioni aderenti al Gruppo CRC (Gruppo di lavoro per la Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza) a cui CIAI appartiene e viene nuovamente richiesta con urgenza tramite una lettera inviata ai Presidenti di Camera e Senato.

Il Gruppo CRC auspica che venga dato assoluto rilievo alle caratteristiche “di notoria indipendenza, indiscussa moralità e di specifiche e comprovate professionalità, competenza ed esperienza nel campo dei diritti delle persone di minore età nonché delle problematiche familiari ed educative di promozione e tutela delle persone di minore età”, che l’art. 2 della Legge istitutiva n.112/2011 attribuisce a tale figura e che le stesse Osservazioni conclusive indirizzate all’Italia nel 2019 dal Comitato ONU sui Diritti dell’Infanzia, hanno evidenziato. Inoltre, il Gruppo CRC evidenzia l’importanza del ruolo dell’ AGIA nel percorso di approvazione del nuovo Piano Nazionale Infanzia in corso di redazione da parte dell’Osservatorio nazionale infanzia e Adolescenza e del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) in cui sarà fondamentale dedicare la debita attenzione alle persone di minore età, a partire dal loro diritto all’educazione.

SCARICA QUI la lettera inviata.

 

CHI HA DETTO CHE BISOGNA ESSERE IN DUE?

Genitore 1, Genitore 2, Genitore 3: si arriva fino a 5 genitori nella nuova campagna CIAI che lancia un modo nuovo per attivare un Sostegno a distanza, la forma di donazione più diffusa ed efficace per cambiare concretamente la vita di un bambino vulnerabile.  Se è vero che fare le cose insieme è più bello, in tempi di crisi fare una donazione in gruppo significa anche renderla economicamente più accessibile e sostenibile.

E’ questa l’origine dell’idea creativa sviluppata dall’agenzia Ogilvy insieme ai registi Marco Bellone e Giovanni Consonni, di The Box Film, che hanno scelto di raccontare per CIAI una storia che si stacca totalmente dai codici a cui la comunicazione sui sostegni a distanza ci ha abituati.

Così, CIAI spiega come questo nuovo tipo di sostegno a distanza possa nascere ovunque, in qualunque momento, fra persone diverse tra loro per età e genere. “L’idea di proporre di unirsi in gruppi fino a 5 persone per condividere l’impegno di un sostegno a distanza ci è venuta proprio dai nostri donatori. Abbiamo molti gruppi di amici che da tempo hanno intrapreso la strada del sostegno condiviso. E poi ci sono i più giovani che dispongono di cifre più piccole, ma sono sempre più desiderosi di attivarsi. Abbiamo sentito l’esigenza di creare le condizioni perché il Sad fosse davvero alla portata di tutti e ad Ogilvy abbiamo chiesto di accompagnarci con un linguaggio e un trattamento moderni”, dice Fabrizia Orrù, direttore raccolta fondi e comunicazione di CIAI.

“E’ stato un piacere collaborare ancora una volta con CIAI. Ancora di più per comunicare questo nuovo modo di essere solidali. E’ una bella formula che meritava una creatività diversa, lontana dagli stilemi classici della categoria. ” commentano i direttori creativi Giordano Curreri e Marco Geranzani.

Preceduta da una fase teaser sui social, il video nei formati 30” e 15” è programmato negli spazi per il Sociale sulle reti Sky dall’11 ottobre e su La7 dal 25 ottobre. La campagna sarà poi pianificata prevalentemente sui social.

VIDEO 30″

VIDEO 15″

SCOPRI DI PIU SUL SOSTEGNO A DISTANZA DI GRUPPO 

 

SOSTENERE L’ADOZIONE NEL TEMPO

Il Tavolo Territoriale sull’Adozione*, a cui CIAI partecipa, ha realizzato una ricerca per comprendere i vissuti delle famiglie nel tempo post-adottivo e conoscere meglio le attività di supporto/accompagnamento che vengono offerte.

Per presentare i dati e le riflessioni emerse dalla ricerca, è stato organizzato per il 14 ottobre un evento online gratuito, a partire dalle ore 18.00, dal titolo “SOSTENERE L’ADOZIONE NEL TEMPO”.

Fra i relatori, Carla Luisa Miscioscia, psicologa e psicoterapeuta CIAI che presenterà la relazione “Il sostegno nel tempo: il follow up e il ruolo dell’ente autorizzato”.

Ringraziamo le famiglie CIAI che si sono rese disponibili, nei mesi scorsi, a collaborare alla ricerca.

Per informazioni e iscrizioni CLICCA QUI

 

*Il Tavolo Territoriale sull’adozione nato a dicembre del 2014, promosso da Caritas Ambrosiana e Servizio per la Famiglia della Diocesi di Milano, vuole essere uno spazio di confronto e promozione culturale con gli Enti e le associazioni che si occupano di adozione. I componenti del Tavolo Territoriale sono:
– Enti: AiBi, AMI, Ariete, AVSI, Azione Famiglie Nuove, CIAI, Fondazione Nidoli, SOS Bambino;
– Associazioni: ANFAA, CTA (Coop. Sociale), Famiglie per l’Accoglienza, Genitori si Diventa, Italiaadozioni.

OMOGENITORIALITA’ NELL’ AFFIDO E NELL’ ADOZIONE

L’esperienza di coppie omosessuali che hanno avuto dei figli, acquisendo così il ruolo genitoriale, è una realtà ormai diffusa anche in Italia.  E’ quindi importante che gli operatori psico sociali professionalmente impegnati nel lavoro con le famiglie e/o nella tutela dei minori abbiano conoscenze adeguate sull’argomento con un approfondimento, obiettivo e rigoroso, di quanto è conosciuto, attingendo sia alla letteratura scientifica sia all’esperienza professionale dei docenti.

Per questo CIAI e CAM hanno organizzato il corso on line in due giornate (24/11 e 01/12)  “Omogenitorialità nellaffido familiare e nelladozione”, tenuto dagli psicologi e psicoterapeuti Marco Chistolini, esperto in problematiche minorili e della famiglia, responsabile scientifico di CIAI, consulente del CAM e Diego Lasio, docente di Psicologia delle relazioni familiari presso l’Università di Cagliari, esperto di tematiche legate all’omosessualità e all’omogenitorialità, consulente CIAI.

Per maggiori informazioni e iscrizioni CLICCA QUI 

CIAO, MAURIZIO. CI MANCHERAI

E’ scomparso oggi, a soli 64 anni, Maurizio Zoè. Socio, sostenitore, consigliere di CIAI per tanti anni. Ma, soprattutto, amico stimatissimo e amato da tutti noi. La sua intelligenza, la sua ironia, la sua empatia non potevano sfuggire a chiunque avesse modo di conoscerlo. Gli siamo grati per questi anni passati insieme, per il suo prezioso sostegno; e  siamo grati alla moglie Renata, che abbracciamo forte,  per averlo un po’ condiviso con noi.

Ci mancherà, ci mancherà tanto.

NUOVO VICEPRESIDENTE CAI

Vincenzo Starita sarà il nuovo vicepresidente della CAI, Commissione per le Adozioni Internazionali. La notizia è stata anticipata da Elena Bonetti, ministra per la Famiglia e presidente della stessa CAI.
In una intervista su Vita.it la ministra informa che il decreto di nomina non è ancora stato firmato poiché sono ancora in corso le necessarie procedure di autorizzazione, «ma la decisione è presa e la disponibilità c’è da parte di tutti, anche del Ministro Bonafede». Magistrato dal 1995 e dal 2006 al giugno 2016, Starita è stato in servizio presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno e da settembre 2016 ha assunto il ruolo di Direttore Generale del personale delle risorse e per l’attuazione dei provvedimenti del giudice minorile al Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità (DGMC). È componente della Commissione per le adozioni internazionali in rappresentanza del Ministero della Giustizia dal settembre dello stesso anno.
Al nuovo vice presidente i migliori auguri di buon lavoro!
L’intervista integrale la trovate su Vita.it

Vincenzo Starita, nuovo vicepresidente CAI

DOVE MI TROVO?