fbpx

Progetto

Costa d’Avorio, HOME 2

HOME 2 - Costa d'Avorio

Area d'azione: Sussidiarietà
Progetto in corso
Iniziato nel Novembre 2023
Estero
Costa d'Avorio

img

I dati disponibili indicano un’elevata percentuale di bambini istituzionalizzati o affidati in modo informale a famiglie diverse da quella d’origine. In questi contesti emergono elevati tassi di abuso e negligenza

Il progetto si pone come scopo principale la promozione del benessere dei minori vulnerabile in Sierra Leone e Costa d’Avorio, in particolare di coloro che non vivono con la famiglia di origine, e la prevenzione e il contrasto del fenomeno dell’abbandono.

Contesto

In questo territorio, a causa dell’estrema povertà, è molto diffusa la pratica di affidare i figli e le figlie a famiglie di parenti o conoscenti, perché possano prendersene cura. Il rischio di abuso e negligenza nei confronti di questi minori è però elevato sia a causa della condizione di povertà, sia della mancanza di adeguate competenze genitoriali da parte di chi li accoglie. Ad aggravare la situazione concorre la persistenza di pratiche culturali non sempre adeguate.

Le istituzioni responsabili della cura e della protezione dei minori spesso non hanno le risorse economiche e le competenze tecniche per attuare interventi efficaci.

Il progetto

Continuazione din un progetto omonimo, HOME2 attua una strategia di intervento che agisce su attori istituzionali, non istituzionali, famiglie e comunità per promuovere il benessere dei minori, concentrandosi su due ambiti prioritari:

1 – Protezione dell’infanzia
Le azioni consistono nel supporto dei centri di accoglienza nel raggiungere gli esistenti standard nazionali di qualità del servizio, in particolare per la capacità di cura e protezione

2 – Sostegno nella crescita con particolare riguardo alla fascia 0-8 anni.
Le azioni sono rivolte da un lato agli asili e nelle scuole per la prima infanzia, dall’altro alle famiglie alle comunità.
Vengono organizzati training partecipativi per il personale educativo e per i genitori adottivi/affidatari e viene stimolata la creazione di gruppi di supporto peer to peer tra giovani madri.
La formazione verte in particolare sulle prassi igienico sanitarie e sulla nutrizione e sul responsive caregiving, ovvero il modo più adeguato per relazionarsi e costruire un rapporto sano ed educativo con i minori.

Impatto

HOME2 punta ad avere un impatto incisivo:

  • su comunità e famiglie, diffondendo buone pratiche di cura dei minori e promuovendo un circolo virtuoso di cambiamenti contro condotte abusanti o negligenti.
  • sugli attori istituzionali, rafforzando la capacità di risposta ai casi segnalati e aumentando la fiducia delle comunità nei confronti delle autorità.