Progetto

Educazione in corso

Area d'azione: Povertà Educativa
Progetto in corso
Iniziato nel Giugno 2023
Italia
Puglia

img

La Puglia è prima fra le regioni del Mezzogiorno per molti indicatori, ma rimane sotto la media nazionale per:

  • Abbandono scolastico: 17,9% (Italia: 13,5%)
  • Neet: 29,7% (Italia: 22%)
  • Scuole raggiungibili con mezzi pubblici: 81,5% (Italia: 86%)

 

[Fonte: Con i Bambini]

Educazione in Corso è un progetto di 24 mesi che nasce per contrastare la povertà educativa nel Municipio 1 di Bari, prevenendo l’abbandono scolastico, il fenomeno dei NEET e le forme di devianza.

Propone un modello educativo aperto al territorio, che rafforza la motivazione all’apprendimento, sviluppa un senso di appartenenza alla scuola e alla comunità, contribuisce ad una educazione di qualità e inclusiva per le ragazze e ragazzi da 11 a 17anni.

Obiettivi

Educazione in Corso punta a generare nelle ragazze e nei ragazzi alcuni cambiamenti sostanziali:

  • valorizzazione del sé, dei propri talenti e interessi, rafforzamento dell’autostima, anche attraverso le relazioni con gli altri;
  • sviluppo di competenze comunicative, espressive e artistiche, di intraprendenza e spirito di iniziativa
  • riattivazione verso la ricerca di strade possibili, alternative alla dispersione scolastica e devianza.

Un altro obiettivo riguarda il rafforzamento della comunità educante attraverso la valorizzazione degli spazi pubblici, luogo di pratiche espressive e iniziative per la collettività.

Destinatari

Il progetto si rivolge a ragazze e ragazzi di 11-17 anni, gli anni dei passaggi primaria/secondaria-superiore, alle loro famiglie, alle loro scuole, alla loro comunità.

I genitori sono accompagnati  nell’acquisizione di uno sguardo attento, coinvolto e mai giudicante, rispetto ai cambiamenti dei propri figli.

La scuola si pone come aperta al territorio: le attività si svolgono sia al suo interno, sia fuori, nei quartieri, creando con la comunità un dialogo e uno scambio dagli importanti risvolti educativi.

Azioni di progetto

attivo in orario scolastico ed extrascolastico, rivolto ad alunni e alunne di 11-14 anni in situazioni di vulnerabilità, punta a potenziare negli studenti la motivazione ad apprendere, attraverso il sostegno nello studio e attività complementari alla didattica

attività che mirano a rendere gli studenti più consapevoli del proprio percorso scolastico, sviluppando l’autonomia nei processi di scelta, e aiutandoli a riflettere sulle proprie aspirazioni e risorse e sul contesto socio-culturale e produttivo di riferimento

formazioni e incontri per migliorare il coinvolgimento di insegnanti e operatori, condividere metodi e strategie al passo con i tempi

incontri e eventi di sostegno alla genitorialità che vogliono attivare il coinvolgimento delle famiglie e innalzare processi di corresponsabilità educativa

una serie di iniziative di Role Modelling, Tutoring e laboratori per avvicinare le ragazze allo studio in ambito scientifico.

attività per generare la presa di coscienza, la crescita nella conoscenza di sé e del proprio ambiente, nella capacità di scelta e nella responsabilità agita

attività a supporto dei campi estivi, per contribuire a promuovere la cittadinanza attiva

spazi e tempi comuni in cui aprirsi al dialogo tra pari e tra generazioni, promuovere la cittadinanza attiva e contribuire a contrastare forme di disattivazione e non-partecipazione

Partenariato

Numeri

Le attività del progetto raggiungeranno complessivamente

minori 11-17enni a rischio di devianza
0

Progetto finanziato dall’Unione europea – Next Generation EU – PNRR M5C3 – Investimento 1.3 – Interventi socio-educativi strutturati per combattere la povertà educativa nel Mezzogiorno a sostegno del Terzo Settore