was successfully added to your cart.

Carrello

La chiusura forzata delle scuole ha coinvolto, o per meglio dire, stravolto la pianificazione delle attività del progetto. Non sorprende che la priorità delle scuole sia il ripristino, nei tempi più brevi, di una regolarità della didattica che possa salvare il salvabile in questo anno scolastico, nell’attesa dell’evolversi degli eventi.

La domanda che ci siamo posti, con i coordinatori territoriali e i partner di progetto, è se e come #tu6scuola, con tutte le sue risorse e competenze, possa essere d’aiuto in questa delicata fase.

Ricominciamo dai princìpi

Una prima, immediata, evidenza è che non è possibile portare avanti la maggior parte delle attività così come è stato fatto finora. È chiaro che il lavoro di gruppo e il laboratorio presuppongono un contesto di socialità che è venuto a mancare.

Non dimentichiamo però che il progetto #tu6scuola è nato per rispondere al problema della povertà educativa e alla conseguente dispersione scolastica: questioni che oggi rappresentano un’emergenza nell’emergenza.

La risposta offerta dal progetto si fonda, prima ancora che nelle sue 8 azioni, su principi che oggi sono assolutamente centrali e che l’emergenza sanitaria ha messo prepotentemente al centro della discussione.

Uno di questi è l’inclusività.

Un altro, la profondità dell’intervento.

Nessuno escluso dalla scuola digitale

Le “nostre” sei scuole hanno risposto all’emergenza didattica in modi tra loro simili, e probabilmente analoghi a tutte le scuole italiane.

La scelta di quali strumenti adottare per la didattica è stata infatti affidata ai docenti, sulla base delle loro individuali competenze e conoscenze in ambito digitale, nonché dell’unicità di ogni gruppo classe.

Questo ha però portato alla luce le disparità esistenti in ogni singola realtà: disparità nei docenti, non sempre a proprio agio con i mezzi tecnologici; disparità negli alunni, non sempre in possesso di strumenti e condizioni per stare al passo con la classe.

La sfida che si pone #tu6scuola è favorire l’inclusività, supportando le scuole nell’emergenza e aiutandole a ritrovarsi più forti quando sarà tornata la normalità.

Aggiornamento insegnanti

In questo quadro, l’azione dell’Aggiornamento Insegnanti di #tu6scuola, certamente possibile anche attraverso modalità digitali, diventa di cruciale importanza.

Gli insegnanti sono più che mai punto di riferimento per i loro ragazzi, anche per quanto riguarda difficoltà nell’accesso alle lezioni o ai compiti.

Attraverso gli insegnanti passa quindi l’individuazione delle difficoltà, e attraverso gli insegnanti deve passare l’applicazione delle possibili soluzioni.

#tu6scuola si pone quindi l’obiettivo di mettersi al loro fianco. I contenuti degli incontri già previsti saranno quindi rimodulati in modo da offrire anche ausilio tecnologico per loro e per gli studenti.

Sono inoltre allo studio, in diversi territori, attività specifiche per aiutarli a guidare i ragazzi nella comprensione e nell’elaborazione del momento che stanno vivendo.