fbpx

Progetto

Burkina Faso, RED

Rétablir aux Enfants leurs Droits, planifier l’avenir

Area d'azione: Sussidiarietà
Progetto concluso
Iniziato nel Ottobre 2021
Estero
Burkina Faso

img

I minori fuori famiglia o a rischio abbandono non sono tutelati da un sistema di protezione e accoglienza davvero efficiente.

RED – Rétablir aux Enfants leurs Droits, planifier l’avenir

(Tutelare i diritti dei bambini, pianificare il loro avvenire).

Nell’ambito della collaborazione con la CAI, il 25 Ottobre 2021 è iniziato il progetto Tutelare i diritti dei Bambini, pianificare il loro avvenire che agisce sul rafforzamento del sistema di protezione e di accoglienza dei minori fuori famiglia e a rischio di abbandono.

  • Promuoviamo i diritti dei bambini presso le istituzioni che ne sono incaricate (la Direzione per la protezione dell’infanzia, il Ministero per la donna e la solidarietà Nazionale, nonché il Ministero di Giustizia)
  • Creiamo percorsi di capacity building sia degli attori istituzionali che dei centri che accolgono i minori fuori famiglia
  • Rafforziamo l’offerta di servizi educativi e sanitari.

Il progetto

La situazione di partenza evidenzia la precarietà del sistema di protezione comunitaria e istituzionale dei bambini e delle bambine fuori famiglia o a rischio di esclusione familiare e sociale. Un sistema con scarsa capacità di mobilizzazione, di identificazione e risposta puntuale i bisogni dei bambini/e vulnerabili, ulteriormente indebolito da una carente applicazione integrale ed efficace delle leggi relative alla protezione dei minori.

Il progetto risponde ai bisogni dei minori soli e delle famiglie vulnerabili e in più articola una serie di azioni concrete per migliorare le capacità degli operatori e attori incaricati della protezione dei minori, collaborando strettamente con enti pubblici e sensibilizzando e informando i cittadini in Burkina Faso.

Obiettivi

Lo scopo principale a lungo termine è contribuire a prevenire e contrastare il fenomeno dell’abbandono dei minori in Burkina Faso e in 18 mesi raggiungere 40.920 bambini/e vulnerabili (51 % bambine) e 200.705 adulti (50% donne) comprese famiglie e tutori dei bambini/e, operatori, e membri della comunità.

I principali risultati che saranno raggiunti alla fine del progetto sono:

  • il rafforzamento del sistema di registrazione allo Stato Civile dei bambini.
  • la formazione/capacity building degli attori statali e privati preposti ai servizi di protezione dei minori fuori famiglia (strutture residenziali e famiglie affidatarie).
  • rafforzamento dei servizi socio-sanitari ed educativi per le famiglie vulnerabili (monoparentali o allargate) per assicurare la corretta presa in carico dei minori.
  • miglioramento dell’accesso dei minori alle cure sanitarie e a una nutrizione adeguata.

Partenariato

Il progetto si giova di una rete di attori complementari e con esperienza più che decennale nella protezione dei bambini soli in Burkina Faso e nel mondo:

I partner di progetto

Insieme al capofila CIAI:

  • Comunità di S.Egidio-ACAP – Sant’Egidio
    ente autorizzato per le adozioni internazionali in Burkina Faso
  • Movimento Shalom – MSO
    ente autorizzato per le adozioni internazionali in Burkina Faso
  • Nuovi Orizzonti per Vivere l’Adozione-NOVA
    ente autorizzato per le adozioni internazionali in Burkina Faso
  • Servizio Regionale per le Adozioni internazionali – Regione Piemonte
    ente autorizzato per le adozioni internazionali in Burkina Faso
  • Amref Health Africa – Italia
    ONG

Gli altri membri della rete di progetto

  • Le attività saranno implementate in stretta collaborazione con la Direction de la Protection de l’Enfant (DPE) del Ministère de la Femme de la Solidarité Nationale et de la Femme.
  • Il progetto ha il supporto (membri della rete di attoricoinvolti nel progetto) della Direction de la Justice Juvénile (DJJ) del Ministero de la Justice, des Droits Humaines et de l’Education Civique e della Direction Générale de la Modernisation de l’Etat Civil (DGMEC ) – Ministère de l’Administration Territoriale, de la Décentralisation et de la Cohésion Sociale.
  • Mouvement Shalom Burkina (MSB)
  • Il progetto ha il supporto delle comunità locali e delle OSC nell’area di progetto.