was successfully added to your cart.

Carrello

All Posts By

Donatella Ceralli

CIAI, AMREF E CCM SOSTENGONO LA SANITA’ ITALIANA

Si è conclusa la campagna di raccolta fondi che ha visto unite CIAI, Amref Health Africa – Italia e CCM Comitato Collaborazione Medica per offrire un concreto contributo a 3 strutture sanitarie italiane in prima linea contro il Coronavirus. Il 100% dei fondi è stato diviso in parti uguali fra: Ospedale Sacco di Milano, Istituto Spallanzani di Roma e Ospedali dell’Asl Città di Torino.
Paola Crestani, in questo video vuole ringraziare tutte le persone che hanno generosamente donato.

Siamo inoltre lieti di precisare che subito dopo la chiusura della campagna di raccolta e quindi la registrazione del video, si sono aggiunte nuove donazioni: il totale raccolto è di ben 53.530 euro, tutti già tempestivamente versati alle strutture ospedaliere beneficiarie.
Un grazie di cuore a quanti hanno contribuito!

 

FASE 2: PENSIAMO A BAMBINI E ADOLESCENTI

L’autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano ha inviato al Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte una nota nella quale viene indicata l’importanza di inserire un esperto in materia di infanzia e adolescenza nel Comitato incaricato di proporre le misure per fronteggiare l’emergenza Covid-19 nella cosiddetta Fase 2.  L’esperto dovrà possedere una competenza trasversale sull’infanzia e sull’adolescenza e sulle relative politiche, nonché sul sistema di tutela minorile.
La complessa situazione che attraversa il Paese richiede l’attivazione di differenti professionalità per fronteggiare l’emergenza e le sue conseguenze nel medio e lungo periodo, individuando soluzioni innovative compatibili con il distanziamento sociale” dice Filomena Albano. “A tal riguardo c’è la necessità di pianificare interventi che garantiscano la continuità dei servizi dedicati alle persone di minore età e che rafforzino i sistemi di prevenzione, protezione, integrazione e inclusione destinati a bambini e adolescenti. Occorre puntare sui diritti dei più piccoli, ponendo al centro le persone di minore età, perché il futuro che seguirà l’emergenza è destinato a coinvolgerle direttamente“.

Sarebbe inoltre opportuno – conclude la Garante – prevedere che il Comitato si confronti con l’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, insediatosi lo scorso 8 aprile, al cui interno si intende costituire un gruppo di lavoro ristretto che si focalizzerà sulle conseguenze dell’emergenza per i minorenni più vulnerabili e sui possibili strumenti per farvi fronte“.

(Fonte: Red/ Dire)

INCONTRI ON LINE PER FAMIGLIE/2

“Casa dolce casa”, le relazioni familiari al tempo del Coronavirus. Due incontri, divisi per fasce di età dei figli, che aiutano i genitori a gestire questo tempo sospeso. Ci si ritrova fra le mura di casa in una dimensione in cui vengono a mancare le possibilità di scelta e di libertà e si possono creare tensioni e turbamenti.

Gli incontri sono tenuti da Giusy Valvo e Maria Caterina  Pugliese, psicologhe e psicoterapeute consulenti CIAI.

QUI Programma dettagliato e modalità per partecipare

#caricapositiva

INCONTRI ON LINE PER FAMIGLIE

“Famiglie in quarantena” è il titolo di una nuova proposta CIAI: uno spazio di confronto e condivisione per genitori per parlare insieme di alcune tematiche centrali in questo momento, per ascoltare le emozioni dei genitori, focalizzare le risorse già in atto e quelle che possono essere attivate.

4 incontri  on line con gli psicologi CIAI che si pongono l’obiettivo di rafforzare la resilienza alla base della genitorialità.

SCOPRI QUI il Programma completo e le modalità per aderire.

 

5×1000: Appello al Presidente Conte

Il Comitato Editoriale di Vita, di cui CIAI fa parte, ha una proposta urgente a cui vi invitiamo caldamente ad aderire: mandare una mail al Presidente del Consiglio per richiedere di dare il via prontamente al Decreto di riforma del 5 per mille, che consentirebbe agli enti di avvalersi fin da subito delle risorse relative all’anno fiscale 2018 e di almeno il 50% di quelle dei 2019 per un totale di circa 750 milioni di euro (oltre un miliardo se venissero liquidati per intero i proventi relativi al 2019). Risorse dovute e già a bilancio.

Fondi di grande importante per la sopravvivenza del Terzo Settore

Le informazioni per inviare l’appello e il testo le trovate QUI 

 

 

DOVE MI TROVO?