was successfully added to your cart.

Carrello

All Posts By

Donatella Ceralli

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE CON CIAI

CIAI è un Ente accreditato per lo svolgimento del Servizio Civile Universale (SCU).

Il progetto presentato da CIAI è stato inserito nella Graduatoria definitiva pubblicata il 15 luglio scorso dal Dipartimento politiche giovanili e servizio civile universale .

L’approvazione del progetto resta però provvisoria, fino alla pubblicazione del Bando Ufficiale per il Servizio Civile sul sito del Dipartimento a fine agosto/inizio Settembre 2019.

In attesa della pubblicazione del Bando i giovani interessati possono incominciare ad informarsi sulle proposte progettuali per effettuare la loro scelta: manca davvero poco tempo!

Le modalità di compilazione della domanda verranno pubblicate contestualmente alla pubblicazione del bando, così come i requisiti e documenti necessari.

Il Progetto presentato da CIAI si sviluppa in Cambogia (Phnom Penh, Siem Reap e Pailin), coinvolge circa 650 bambini (e le comunità di cui fanno parte) che vivono in un contesto di povertà multidimensionale e si pone l’obiettivo di contribuire alla creazione di un ambiente favorevole al pieno sviluppo umano attraverso progetti diversificati ed innovativi.

I volontari potranno essere impiegati nelle aree educativa, amministrativa o di fund raising.

Per conoscere i nostri progetti in Cambogia

Per conoscere le graduatorie CLICCA QUI

Per maggiori informazioni scrivere a info@ciai.it

PALERMO: CIAI ALLA CONFERENZA SUI MINORI MIGRANTI SOLI

Si svolge oggi,  nell’Aula Consiliare del Comune di Palermo, la Conferenza “Minori migranti soli: storie, problematiche ed evoluzione della loro condizione attraverso i percorsi della Cartella Sociale Harraga”.
E’ possibile seguire l’evento in ‪#‎livestreaming‬

Per saperne di più CLICCA QUI

Il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, con Paola Crestani, presidente CIAI, e Alessandra Sciurba, responsabile sede CIAI di Palermo.

Ong missione Italia. CIAI c’è

Un articolo a firma di Antonietta Nembri pubblicato sul portale vita.it riporta delle tante inziative delle Ong in Italia. Fra i protagonisti anche CIAI, con la voce di Luca Meschi, direttore territoriale Italia, e del nostro presidente Paola Crestani. Nelle prime righe, fra l’altro,  è riportata questa sua affermazione: «Se noi ong scendessimo in sciopero salterebbe un pezzo di welfare italiano».

Per leggere l’intero servizio CLICCA QUI

INACCETTABILE ATTACCO CONTRO LE ONG

Condividiamo la denuncia delle organizzazioni di Link2007 – il coordinamento a cui anche CIAI aderisce e di cui è presidente Paola Crestani-  di fronte all’ennesimo tentativo di criminalizzare chi non intende abbandonare a loro stessi esseri umani in difficoltà.

“Da un lato si porta avanti la politica dei “porti chiusi”, dall’altro per tanti migranti che arrivano autonomamente o soccorsi dalle navi della guardia i porti rimangono aperti

Da un  lato si proclama la volontà di diminuire il numero di migranti che arrivano in Italia, dall’altra si “barattano” i 42 ancora a bordo di Alex con 55 inviati da Malta.

A che gioco stiamo giocando? Ha tutto l’aspetto di un’assurda battaglia contro chi salva vite in mare e contro le ONG, una battaglia che si porta avanti da troppo tempo e che si sta drammaticamente consumando anche in questi giorni sulla pelle dei naufraghi salvati dalle navi delle organizzazioni della società civile.

Si tratta di piccoli numeri che non attentano certo alla sovranità dello Stato né alla sicurezza.

Salvare vite umane è diventato un crimine e le ONG sono diventate ormai il nemico numero uno perché testimoni non silenti di quello che succede, perché voce di una società civile che non si arrende a vedere calpestati il diritto alla vita, i diritti umani ed il diritto internazionale,  perché ostinatamente sempre dalla parte di chi è in necessità, chiunque sia e senza alcun tipo di discriminazione.

Noi ONG di LINK2007 troviamo inaccettabile questa azione nei confronti di chi salva vite umane e questa criminalizzazione delle ONG.

Nel denunciarlo, rinnoviamo con ancora maggiore determinazione il nostro impegno quotidiano per la salvaguardia della vita, la tutela dei diritti umani, il benessere e lo sviluppo delle comunità con cui lavoriamo, sempre a fianco dei più deboli e bisognosi, senza distinzioni, in Italia e nel mondo.”

PAOLA CRESTANI

Presidente Link2007

 

 

 

GRAZIE, MADAME BORANN

Artista, insegnante, danzatrice, donna di grande personalità e umanità. Tutto questo era madame Borann, vera colonna della Scuola d’arte di Siem Reap, in Cambogia. Ieri si è spenta nella sua casa, circondata dall’affetto dei suoi familiari e dai tanti giovani dell’associazione Tlaitno, che hanno suonato e danzato un’ultima volta per lei. A loro ha saputo trasmettere l’amore per un’arte antica come la danza khmer ma anche la forza e il coraggio per poter diventare degli artisti, amati e rispettati come tali.
Le ballerine della danza classica khmer, le Apsara, sono considerate il tramite fra la terra e il cielo. Fra l’umano e il divino. Sicuramente ora lei avrà ripreso a danzare.
Grazie, Madame Borann, per tutto quello che ha insegnato ai ‘“nostri” bambini della Scuola d’arte.

CHIUSURA SEDE ROMA

Informiamo che la sede di ROMA resterà chiusa nei giorni lunedì 1 e martedì 2 luglio. Riaprirà da mercoledì 3 luglio con i soliti orari

Lunedì 14.00-18.00
Martedì 14.00-18.00
Mercoledì 9.00-13.00
Giovedì 14.00-18.00
Venerdì 9.00-13.00

PER I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI CIAI C’E’

“Davanti a vicende così forti come questa della Sea Watch, noi che da 50 anni ci occupiamo di adozione internazionale sentiamo che è venuto il momento di dare una nuova risposta alla vulnerabilità dei bambini; l’affidamento di minori non accompagnati che arrivano nel nostro Paese è la sfida che dobbiamo percorrere perché abbiamo l’esperienza e una forza fatta dalle famiglie adottive. Famiglie che sono l’emblema stesso dell’accoglienza e che sono pronte a nuovi incontri. Se è vero che per tutti noi è venuto il momento di decidere da che parte stare, per CIAI è arrivato il momento di decidere cosa fare di più. Noi stiamo già lavorando per rendere concreta questa nuova risposta”. Questa la dichiarazione del presidente di CIAI Paola Crestani a seguito delle notizie che arrivano dalla nave Sea Watch.

Nei giorni scorsi CIAI, Insieme a più di 40 associazioni e organizzazioni impegnate per la tutela dei diritti dei minori e di rifugiati e migranti, ha inviato una lettera al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in riferimento alle 42 persone a bordo della nave Sea Watch.
Ricordando le parole pronunciate dal Presidente della Repubblica in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, abbiamo chiesto che l’Italia adempia ai suoi doveri di solidarietà, assistenza e accoglienza, così come previsto dalla Costituzione Italiana e dal diritto internazionale.

Sottolineando come la Sea Watch non possa ottemperare all’ordine di ricondurre le persone salvate in Libia, in quanto porto non sicuro, abbiamo evidenziato la necessità che l’Italia e gli altri Stati coinvolti collaborino attivamente al completamento delle operazioni di soccorso con il rapido approdo in un porto sicuro di tutte le persone a bordo e abbiamo chiesto a Conte di ricorrere alle sue responsabilità per fare sì che le operazioni di sbarco possano essere condotte nelle prossime ore, assicurando l’opportuna immediata presa in carico dei minori ancora a bordo e di tutte le altre persone bisognose di cure e supporto.

BENVENUTI E BENVENUTE!

Un mese ricco di arrivi, quello di giugno. Siamo felici di accogliere nella grande famiglia CIAI (in ordine sparso): Dulce Maria con Denis, Michela e  Milena; Maria Victoria con Concetta e Manfredi; Sara Sofia con Giuseppe e Maria Antonella; la piccola di Umberto e Valeria; Panyakorn con Teresa e Martino; Pattama con  Elisa Loredana, Fabio e Phong.
Un grande abbraccio a tutti!

 

UN BALCONE, UNA COPERTA: ADERITE ALLA CAMPAGNA #IOACCOLGO

Appendi la coperta dorata al tuo balcone e posta la foto #IoAccolgo. Per dire NO all’odio e all’esclusione e SI all’accoglienza, alla solidarietà e all’uguaglianza. CIAI è fra i promotori della campagna #IoAccolgo ma si può aderire anche come privati sul sito www.ioaccolgo.it

Da mercoledì 19 giugno sarà possibile ritirare la coperta da appendere anche presso la sede di Milano di CIAI (Via Bordighera 6, dalle 9 alle 17 da lunedì a giovedì e dalle 9 alle 13 il venerdì).

Per maggiori informazioni segreteriagenerale@ciai.it – tel 02 84844415

DOVE MI TROVO?