L’attuale situazione dell’adozione internazionale ha portato alcuni enti ad interrogarsi sull’opportunità di lavorare insieme per costruire una collaborazione che veda mettere in comune competenze, professionalità, knowhow, contatti all’estero, con l’obiettivo di:

  • Ampliare le opportunità di collocamento familiare per i minori in stato di abbandono, specie se special needs
  • Ampliare le opportunità di adozione per le coppie, attraverso l’offerta di un maggior numero di paesi
  • Preparare e accompagnare le coppie garantendo un livello di assistenza improntata alla qualità professionale, alla prossimità dei servizi, alla valorizzazione e messa in comune di buone prassi.

A marzo 2015 è stata dunque stipulata una intesa tra CIAI, International Adoption (Udine) e Nadia (Verona)  in virtù della quale  alcune pratiche di adozione potranno essere gestite a  quattro mani, dove uno dei due enti curerà la procedura all’estero  (ente capofila, al quale verrà conferito il mandato) e l’altro (ente partner) seguirà la coppia in Italia.

Per maggiori informazioni  adozioni@ciai.it