FAQ – 5×1000

Che cos’è il 5 per mille?

Da ormai diversi anni lo Stato dà la possibilità ai contribuenti di destinare una quota pari al 5 per mille dell’IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) a sostegno di enti che svolgono attività socialmente rilevanti (non profit, ricerca scientifica e sanitaria).

Posso destinare il 5 per mille anche se non presento la dichiarazione dei redditi?

Per chi non ha obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, basterà, senza alcun onere da parte del contribuente, consegnare a una banca o alla posta la scheda integrativa per il 5 per mille contenuta nel CUD in busta chiusa su cui apporre la scritta “scelta per la destinazione del 5 x mille dell’IRPEF”, indicando nome, cognome e codice fiscale.

Il 5 per mille non costa nulla?

Sì, il 5 per mille non ha nessun costo. Se si decide di non destinare a nessuno il 5×1000 quella parte di IRPEF sarà comunque versata allo Stato.

Il 5×1000 sostituisce l’8 per mille?

No, la scelta di destinazione del 5 per mille non sostituisce quella dell’8 per mille.

L’8 per mille è una legge dello Stato (L. 20 maggio 1985, n. 222) che vede come beneficiari o lo Stato stesso o le diverse confessioni religiose a seconda della preferenza del contribuente.