Uno studio recentemente presentato dalla Columbia University ha rivelato che il numero di bambini che realmente vivono in istituto in Cambogia è decisamente più elevato di quanto stimato dal governo.

Secondo le nuove stime, quasi 1 bambino su 100 in Cambogia vive in istituto. Quasi un terzo di questi istituti, inoltre, non ha un accordo con il MoSVY (Minister of Social Affa​i​r Veteran and Youth Rehabilitation). Lo stesso Ministero non ha visitato il 70% di questi istituti nel corso del censimento del 2014.

Questi risultati sollevano preoccupazioni notevoli per la salute e la protezione dei bambini nonché pe​r​ le priorità di sviluppo nazionali.

Lo studio nasce dall’esigenza dei ricercatori di stabilire una baseline del numero di minori che vivono in istituto per meglio indirizzare le politiche governative che vogliono diminuire tale numero.

Nin Bopha, rappresentante per le Adozioni ​i​nternazionali di CIAI in Cambogia, conferma che il MoSVY sta già lavorando con i direttori di tutti gli istituti, per determinare lo status dei bambini che vivono al loro interno e per garantire l’applicazione delle leggi e dei regolamenti che ne devono disciplinare il funzionamento.

9 febbraio 2017