PICCOLI CHE VALGONO

Contesto
La povertà infantile in Italia colpisce 1,2 milioni di bambini e adolescenti. Una povertà economica ed educativa che li priva di opportunità di formazione e crescita.
Le diseguaglianze educative aumentano per chi cresce nelle periferie urbane con ripercussioni sul livello di scolarizzazione nazionale.
I minori che crescono in contesti di degrado ed esclusione sociale (famiglie in condizione di fragilità economica, servizi frammentati o carenti, scarsa presenza di spazi verdi e tassi di disoccupazione rilevanti) sono una delle categorie più soggette a rischi di vario genere, tra cui bullismo, trascuratezza e dispersione scolastica.
Il sostegno di CIAI nella promozione del protagonismo dei bambini e degli adolescenti, è il primo passo verso il loro benessere.

Cosa vogliamo ottenere
Bambini e adolescenti che abbiano accesso a opportunità educative fondamentali per il loro benessere
Bambini e adolescenti consapevoli delle proprie potenzialità e dei propri diritti
Bambini e adolescenti sostenuti dalla comunità educante di riferimento

Cosa facciamo
Sosteniamo lo studio e le competenze cognitive degli studenti sulle materie in cui sono più deboli.
Lavoriamo sull’espressività e l’emotività come risorse nei momenti di difficoltà.
Implementiamo percorsi di accompagnamento peer to peer nel passaggio tra scuola primaria e secondaria.
Monitoriamo e implementiamo buone pratiche replicabili su scala nazionale.
Mappiamo e coinvolgiamo la comunità educante attraverso eventi territoriali per rafforzare la rete a sostegno della crescita e del benessere dei bambini e dei ragazzi.

Partner
Capofila Mani Tese, Il Timone, Coop sociale Cellarius, Faber City, Centro Studi Villa Montesca, Giunti Psychometrics, Guardavanti, LAMA Development and Cooperation Agency, Università Bicocca, Università Cà Foscari, Scuole e Comuni di 5 regioni italiane (Lombardia, Sardegna, Umbria, Toscana, Puglia)

DONA ORA