006

Dopo trent’anni di guerra e di insicurezza, l’Afghanistan è uno dei paesi con il più basso Indice di Sviluppo Umano (al 15° posto dei paesi con indicatori peggiori). La guerra e la distruzione hanno compromesso tutti i settori della società. Questo ha naturalmente le sue più drammatiche ripercussioni sulla vita dei bambini, che in Afghanistan hanno le minori possibilità di sopravvivere ai 5 anni di vita (circa un bambino su quattro non supera quest’età). La povertà ed il conflitto sono i due principali problemi che affliggono il paese mentre la popolazione minorile si trova ad affrontare tutte le peggiori piaghe come la disabilità, l’abuso, il lavoro minorile, il reclutamento militare, l’accattonaggio, il traffico di esseri umani, la dipendenza da sostanze stupefacenti.
Situazione particolarmente seria é quella che riguarda i bambini in conflitto con la legge. Nonostante la ratifica nel 2005, dopo la caduta del regime talebano, del nuovo codice di giustizia minorile, i bambini e le bambine ancora sono vittime di arresti arbitrari, torture e maltrattamenti durante i termini di custodia. Spesso vengono privati della libertà a causa di reati minori, o per reati non violenti o ancora senza aver commesso alcun crimine, ma solo per esserne le vittime.

 

I PROGETTI da realizzare insieme a voi