Child Protection Policy Scopo generale della Policy è di promuovere e garantire il diritto dei bambini, delle bambine e degli adolescenti alla protezione da ogni forma di maltrattamento, trascuratezza, sfruttamento e violenza. La Policy definisce le procedure alle quali CIAI si attiene per aumentare la sua capacità di prevenire, ridurre e i gestire rischi di maltrattamento o abuso nella realizzazione delle proprie attività.

Child Protection Policy

Codice di condotta per i dipendenti CIAI Tutti i membri dello staff CIAI (i dipendenti in Italia e fuori, i collaboratori a progetto o occasionale, gli espatriati, gli stagisti e i volontari), sono tenuti a rispettare queste regole di condotta da adottare svolgendo l’attività lavorativa per CIAI. L’obiettivo di questo codice è di garantire il massimo livello di professionalità e l’eccellenza nelle attività dell’organizzazione in tutto il mondo.

Codice di comportamento CIAI

Il codice etico di Raccolta Fondi Il presente codice riassume le regole ed i riferimenti che devono essere rispettati da chi pone in atto per conto del CIAI azioni di raccolta fondi e servizi finalizzate al sostegno delle attività dell’Ente presso aziende, imprese private o di servizi.

Il Codice etico di Raccolta Fondi CIAI

 

Criteri di condotta in materia di Comunicazione I principi adottati da CIAI nella comunicazione e nell’utilizzo delle immagini, con particolare riferimento ai minori.

CIAI codice etico comunicazione

Il lavoro minorile Prendendo atto degli strumenti legislativi propri di ogni Paese e delle normative internazionali di riferimento, valutando le posizioni, in materia, assunte dalle principali organizzazioni internazionali che si occupano di minori, tenendo conto delle più attuali definizioni del fenomeno e dei suoi diversi aspetti (in ambito statistico e legale), CIAI ha espresso la propria posizione in materia.
Il lavoro minorile: la posizione di CIAI

Guidelines on Children’s Participation CIAI ritiene che la partecipazione dei bambini sia fondamentale per creare le condizioni perché tutti gli altri diritti vengano esercitati. Per questo motivo la partecipazione è una delle principali aree d’intervento previste nel Piano triennale dell’associazione (2015-2017).
Guidelines on Children’s Participation