CHANGE

Contesto
Retaggi culturali, discriminazione di genere, situazioni socialmente ed economicamente sfavorevoli si traducono, per molte bambine etiopi, nell’impossibilità di frequentare la scuola.
Alcune sono costrette a lavorare; altre sono obbligate a matrimoni e gravidanze precoci.
Le più fortunate che iniziano un percorso scolastico spesso sono costrette ad abbandonarlo dopo pochi anni, senza nemmeno poter raggiungere un livello di alfabetizzazione sufficiente.
Portare a scuola le bambine è per CIAI  il primo passo per garantire loro protezione.
La scolarizzazione apre le porte alla creazione di migliori condizioni di vita per le bambine e per le future generazioni:  non solo perché produce anche una maggiore tutela della salute, ma perché i figli di  una donna istruita hanno maggiore facilità di  accedere all’istruzione e capacità di apprendimento più elevate.

Cosa vogliamo ottenere
Bambine istruite
Bambine non discriminate dalla famiglia e nella scuola
Bambine valorizzate dalla comunità e dall’intero Paese perché percepite come  potenziali agenti del cambiamento economico e sociale.

Cosa facciamo
Inseriamo le bambine in un percorso educativo monitorato e di qualità
Promuoviamo la frequenza scolastica lavorando per eliminare gli ostacoli che la limitano : infrastrutture più adeguate,  strumenti di educazione alternativi accelerati e flessibili, specifici per quante hanno abbandonato la scuola o che non possono frequentare quotidianamente.
Monitoriamo la frequenza attraverso l’introduzione nelle scuole di una tecnologia innovativa per la verifica delle presenze attraverso il riconoscimento visivo.
Sensibilizziamo le famiglie sul valore della donna e sull’importanza della scuola
Attiviamo un sistema di incentivi per le famiglie in difficoltà
Miglioriamo la qualità dell’insegnamento attraverso percorsi di formazione per insegnanti volti anche a sviluppare competenza sulle misure di protezione dell’infanzia e sulle problematiche della discriminazione di genere.
Supportiamo le comunità e collaboriamo con le Istituzioni per attivare una cultura e buone pratiche di inclusione delle bambine marginalizzate

Partner
Consorzio Alliance 2015, guidato da People in Need che, oltre a CIAI, include Concern, Welthungerhilfe (WHH) ed Helvetas

DONA ORA