LA SCUOLA

Un momento di svolta

L’incontro con la scuola rappresenta per ogni bambino un momento importante e delicato; nel caso dei bambini adottivi si arricchisce di specificità, poiché, dopo la famiglia, l’ingresso a scuola rappresenta il secondo importante contesto relazionale.
La storia personale dei bambini adottati, le loro caratteristiche e a volte l’appartenenza a culture diverse contribuiscono a generare una condizione di vulnerabilità da tener presente nel percorso scolastico. E’ quindi importante supportare le famiglie nel delicato processo di inserimento scolastico dei propri figli attraverso interventi mirati alla specifica accoglienza e integrazione degli alunni adottivi.

CIAI offre un Servizio di Supporto e Orientamento in ambito scolastico per l’accoglienza, l’integrazione e l’individuazione di eventuali difficoltà di apprendimento degli alunni adottivi. Lo sportello prevede incontri psicologici e corsi di formazione rivolti alle famiglie adottive e/o alla scuola sulla base delle necessità riscontrate.

Lo SPORTELLO SCUOLA offre servizi di:

  • Supporto e Orientamento per l’inserimento scolastico
  • Supporto e Orientamento per il riconoscimento delle eventuali difficoltà scolastiche
  • Supporto e Orientamento per la definizione delle strategie d’intervento
  • Servizio di formazione rivolto agli insegnanti in relazione alle tematiche peculiari dell’esperienza   scolastica degli alunni adottivi (l’accoglienza, le problematiche d’apprendimento, la storia personale e l’integrazione culturale).
  • Valutazione e Certificazione DSA

Per informazioni e appuntamenti contattare la sede CIAI più vicina

Sull’argomento Scuola CIAI ha portato avanti nel corso degli anni diverse attività. Ecco le più significative

Formazione
Il tema dell’adozione

  • Quando 2001- 2016
  • Cosa quali necessità, bisogni e risorse porta il bambino adottato nell’esperienza scolastica. La scuola che accoglie e include: pedagogia e didattica per l’integrazione e la mediazione culturale, approfondimenti sui disturbi di apprendimento e di iperattività nei bambini adottati.
  • Come seminari, incontri di formazione e gruppi di sostegno
  • Dove nelle maggiori città italiane (in Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Sardegna)
  • Per genitori, insegnanti e operatori
  • Con i seminari sono stati realizzati con la collaborazione di ricercatori, psicologi e grazie al sostegno degli Uffici Scolastici Provinciali e Regionali, del Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, delle istituzioni pubbliche e delle associazioni private.

Educazione, inclusione, partecipazione
Gruppo ragazzi adottivi

  • Quando 2009-2012
  • Cosa a partire dalla condivisione dell’esperienza dell’adozione, un gruppo di adolescenti si incontra per elaborare il proprio vissuto e costruire nuove esperienze di crescita attraverso attività educative, creative, espressive e culturali. Dall’esperienza con i ragazzi sono stati realizzati racconti espressivi (scrittura della canzone “senza paura”, pubblicazione del calendario Ciai 2010, registrazione del video “Con i nostri occhi”)
  • Come incontri di gruppo
  • Dove Milano
  • Per un gruppo di 12 ragazzi adolescenti adottivi
  • Con il video è stato presentato e promosso anche dalla Provincia di Milano

Ricerca e Pubblicazioni
Adozione internazionale

    • Titolo Scuola e adozione linee guida e strumenti per operatori, insegnanti e genitori
    • Data 2006
    • Autori A cura di Marco Chistolini
    • Editore Franco Angeli editore
    • Contenuto Il volume propone una riflessione articolata sulle caratteristiche dell’esperienza scolastica del bambino adottato soffermandosi sugli elementi più rilevanti dell’incontro fra la scuola e il bambino adottivo e trovare per ciascuna specificità una risposta adeguata.
    • Titolo Bibo nel paese degli specchi – una fiaba per aiutare grandi e piccoli a parlare di adozione internazionale
    • Data 2007
    • Autori Masini, La Porta
    • Editore Carthusia edizioni
    • Contenuto Una fiaba particolarmente pensata per i bambini adottati, sul loro passato e sul presente che stanno imparando a costruire insieme a chi li ama, scritta in stretta collaborazione con un’equipe di specialisti e con la supervisione scientifica di CIAI e della Provincia di Milano
    • Titolo Ci vediamo più tardi viaggio senza pretese nell’adozione internazionale
    • Data 2009
    • Autori Testi di M. Camiolo e illustrazioni di M. Bassanesi
    • Editore Emi
    • Contenuto CIAI, in occasione del 40° della sua fondazione, ha deciso di ristampare questo racconto (la prima edizione è del 1990) che rappresenta un utile ed efficace strumento di comunicazione tra adulto e bambino, per raccontare con un linguaggio semplice i passaggi più delicati della procedura dell’adozione internazionale. Del testo sono state realizzate edizioni in lingua inglese, francese, spagnola, cinese e khmer